Baia Domitia, rissa tra giovani in vacanza: volano pugni, calci e bottigliate

rissa Baia Domitia
La zuffa è scoppiata per futili motivi

Pugni, schiaffi e bottigliate davanti ad un bar a Baia Domitia: protagoniste della rissa due comitive di giovani in vacanza sul litorale. A riportare la notizia è il sito Edizione Caserta, che spiega come i due gruppi si siano affrontati per futili futili. A far scattare la scintilla forse uno sguardo di troppo o una parola fuori posto. Fatto sta che in pochi attimi si è scoppiato il tutti contro tutti.

Rissa a Baia Domitia: c’è un ferito

Ferito ad un gluteo, fortunatamente in maniera lieve, uno dei giovani che ha preso parte alla contesa.

Rissa in piazza a suon di bottigliate
In tema di armi improprie, anche un bicchiere di vetro, adoperato come corpo contundente in un contesto connotato da aggressività, diventa strumento atto ad offendere. Deve, dunque, considerarsi arma ai fini dell’applicazione dell’aggravante ex art.585, comma 2, c.p.. Del resto, il porto di ogni altro oggetto non destinato per sua natura ad offendere, cessa di essere giustificato nel momento in cui viene meno il collegamento immediato con la sua funzione e viene utilizzato in guisa di arma impropria. (Nel caso di specie, l’imputato è stato ritenuto colpevole del reato ex art.4 della L. n. 110 del 1975, avendo adoperato contro la persona offesa, strumenti idonei a lederne l’integrità fisica, quali un tubo ed uno sgabello in metallo).

Le forze dell’ordini stano ora cercando di capire se il taglio sia stato originato da un coccio di bottiglia o sia opera di un coltello spuntato fuori nel bel mezzo della zuffa.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK