Rom e tentato rapimento del bimbo a Benevento, il Questore fa chiarezza e apre un’indagine

Psicosi rapimento

“Teniamo a far chiarezza sulla notizia che si è diffusa ieri circa un presunto tentativo di rapimento di un bambino da parte di una persona di nazionalità rom. Un episodio che è stato denunciato via social creando una psicosi generale”. A dichiararlo è stato il questore di Benevento, Luigi Bonagura, nel corso di una conferenza stampa indetta questa mattina in via d’urgenza in questura per evitare procurati allarmi.

Ieri, verso ora di pranzo, su Facebook comincia a girare un post che denuncia il tentativo di rapimento di un bambino davanti a un supermercato cittadino. Il piccolo è con il padre che in un momento di distrazione perde un attimo di vista il figlio e lo ritrova sotto braccio a una donna rom che tenta di portarlo in un’auto parcheggiata sul retro. L’uomo se ne accorge e recupera il bambino. In pochi minuti il post diventa virale, ma ai carabinieri e alla polizia non risultano denunce.

La denuncia verrà presentata solo in tarda serata e contestualmente si scoprirà che la squadra Mobile sta indagando sul caso per fare chiarezza. “Prima di denunciare sui social – suggerisce Bonagura – ditelo alle forze dell’ordine per evitare inutili allarmismi. Non abbiamo orchi o mostri che girano per la città in cerca di bambini: tutto ciò che è stato riportato è privo di fondamento”. “Un fatto è accaduto – precisa il questore – ma stiamo cercando di qualificarlo, speriamo di poter dare delle risposte in tempi brevi”. Intanto, gli investigatori, coordinati dall’autorità giudiziaria, stanno cercando una donna. E la denuncia presentata non è per tentato rapimento.