norina mattuozzo salvatore tamburrino figli
Norina Mattuozzo

Salvatore Tamburrino perderà la patria potestà, infatti, i suoi figli saranno affidati ai genitori di Norina Mattuozzo. La notizia è stata resa nota ieri attraverso la pagina Facebook dedicata alla giovane donna uccisa il 2 marzo del 2019 a Melito.

La figlia Adele rivendica il risultato giudiziario raggiunto: “Finalmente, dopo tanta attesa, abbiamo ricevuto l’ordinanza del tribunale riguardo l’affidamento definitivo con i nostri nonni e riguardo il nostro inequivocabile rifiuto di avere rapporti, anche epistolari, che in questi mesi hanno sempre segnato ed oltraggiato la nostra vita, con i nonni paterni e Salvatore Tamburrino (non ho il coraggio di nominarlo padre)“.

“Giustizia è fatta”, la reazione dei figli di Norina

I figli della donna dichiarano la volontà di eliminare ogni tipo di rapporto con il padre. Inoltre nell’ordinanza del tribunale è stata indicata l’eliminazione della potestà genitoriale. Tamburrino indicò alla polizia il covo del boss latitante Marco di Lauro, proprio nel giorno del femminicidio di Norina.

Io e mio fratello siamo immensamente gioiosi di questa notizia perché, per noi, la decadenza delle loro ridicole richieste significa essere liberi e la libertà delinea anche una certa serenità psicologica. In quanto i continui tentativi di avere rapporti con noi(mi riferisco alle numerose lettere ricevute in questi 2 e mezzo) ci turbavano moralmente. Questo è un piccolo spiraglio di luce e sono sicura che, insieme a molti altri, ci porterà a vedere direttamente il sole. – conclude Adele, figlia di Norina – La prossima importante tappa sarà l’udienza d’appello di Salvatore Tamburrino. Confido nella giustizia. Con orgoglio, almeno da questo punto di vista, dico che GIUSTIZIA È FATTA“.

TAMBURRINO CONDANNATO ALL’ERGASTOLO

Tamburrino condannato all’ergastolo dal Gup del tribunale di Napoli Nord nel febbraio del 2020. Freddò con tre colpi di pistola Norina, perchè non volle accettare la separazione dalla donna dalla quale ebbe 2 figli. Il delitto avvenne nell’abitazione dei genitori della donna, da cui quest’ultima si era rifugiata dopo avere deciso di lasciare il marito in seguito al tradimento con un’altra donna.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.