Coronavirus. Scampia e Chiaiano esempi di civiltà, gli agenti: “Divieti rispettati”

A Scampia i divieti imposti dalle recenti disposizioni che hanno limitato ai soli casi di assoluta necessità, ai motivi di lavoro e di salute gli spostamenti delle persone per evitare la diffusione del contagio da coronavirus sono sostanzialmente rispettati. È quanto hanno rilevato gli agenti della Polizia Metropolitana di Napoli, guidati dal Comandante Lucia Rea, che questa mattina hanno pattugliato – come da protocollo coordinato da Prefettura e Questura di Napoli – le aree di Scampia e Chiaiano. La situazione in strada si presentava ordinata, poca gente in giro, e quasi tutti muniti di regolare autocertificazione.

Probabilmente – comunicano le donne e gli uomini del Corpo di Polizia della Città Metropolitana – la presenza delle forze dell’ordine sul territorio funge da deterrente, così come pure, complessivamente, l’inasprimento delle misure restrittive e l’annuncio di una stretta dei controlli.

Gli agenti di Palazzo Matteotti hanno controllato, solo nelle prime ore del mattino, 50 persone e 7 esercizi commerciali: 2 i soggetti denunciati all’Autorità Giudiziaria.

Per quanto riguarda le altre zone della città, continua il pattugliamento delle aree affidate alla Polizia dell’Ente Metropolitano, guidato dal Sindaco Luigi de Magistris, quali via Pignasecca e il quartiere Sanità: anche lì situazione in netto miglioramento. Il programma dei controlli sul territorio del comune di Napoli è stato stilato in collaborazione con la Polizia Municipale, diretta dal Comandante Ciro Esposito, anch’essa massicciamente impegnata nelle attività di contrasto all’inosservanza delle misure di contenimento del contagio.

Sempre nel corso della mattinata altre volanti della Polizia Metropolitana hanno effettuato controlli nel  Nolano, altra area di competenza, in particolare sul territorio dei comuni di Comiziano, Cimitile e Camposano, e proseguiranno nel pomeriggio.

Domani previsti controlli a Liveri, Carbonara di Nola e San Paolo Bel Sito per quel che riguarda l’area nolana, a Marano e a Melito per l’area a nord di Napoli, in questo caso congiuntamente con la Guardia di Finanza, e alla Sanità per quanto concerne il capoluogo.

La Polizia Metropolitana di Napoli ha, da ieri, raddoppiato le pattuglie per le attività di contenimento del rischio da coronavirus, portando all’80% delle forze disponibili il contingente dedicato al controllo del rispetto delle norme previste per il contrasto alla diffusione del contagio, per il quale ha istituito un’apposita sala di coordinamento presso il Comando di via Pietravalle.

È stato dedicato, altresì, un numero (081 – 3736320, attivo dal lunedì al venerdì dalle ore10.00 alle 17.00) attraverso il quale i cittadini possono ricevere informazioni circa l’applicazione delle misure previste dai Decreti varati dal Presidente del Consiglio dei Ministri (DPCM) e dal Presidente della Regione Campania, ma soprattutto possono segnalare assembramenti e violazioni delle norme anti-contagio, in maniera da consentire interventi immediati delle pattuglie nell’area.