Scampia. Picchiato e costretto a gettarsi nel cassonetto, Salvatore affidato ai servizi sociali

È stato affidato ai servizi sociali presso una casa famiglia Salvatore P. l’uomo brutalmente linciato dalla folla sabato scorso presso la Vela Celeste a Scampia. Dopo essere stato portato in ospedale per le ferite ricevute non ha potuto far ritorno nella Vela dove i residenti hanno fatto sapere di non volerlo più lì. E tutto questo nonostante siano state categoricamente smentite dalle forze dell’ordine le voci secondo cui l’uomo avrebbe abusato sessualmente dei suoi nipoti.

Addirittura c’era chi ha raccontato e scritto sui social di aver video dell’uomo in atteggiamenti equivoci con minori. Notizie totalmente infondate tanto che l’uomo, non avendo dove andare e visto che a suo carico non vi è alcun procedimento penale, è stato affidato ad una casa famiglia in provincia di Napoli. Non prima di aver presentato denuncia per diffamazione contro chi ha diffuso quelle false notizie. A tal riguardo le forze dell’ordine stanno visionando le immagini postate sui social per risalire all’identità degli aggressori e dare un nome e un volto a chi voleva fare giustizia sommaria sulla base di un mero sospetto.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.