Varcaturo, lo scandalo di via Gelsi: il Sindaco intervenga

(Le condizioni attuali di via Gelsi, dopo le nevicate degli ultimi giorni - archivio)

«Assurdo che da più di un anno i cittadini di via Gelsi sono ancora in queste condizioni. Immaginate se dovesse arrivare un’ambulanza o qualsiasi altro tipo di soccorso. E’ una vergogna». Era il 4 dicembre 2017, a parlare era il consigliere comunale per il Movimento 5 Stelle Vincenzo Risso. Eppure, lo scandalo di via Gelsi era scoppiato qualche mese prima. Precisamente, il 25 novembre 2016. Qui vi raccontammo ciò che accadeva in quella che era (ed è) una delle zone di Giugliano più trascurate dall’amministrazione. In quella occasione, il Sindaco Poziello si pronunciò personalmente sui disagi legati alla stabilità strutturale del ponte e alla mancanza di una via alternativa. Disse: «Sul ponte, ieri sera ho confermato agli abitanti della zona che sta per essere pubblicata la gara, che sarà espletata sul MePA e che i lavori potrebbero terminare entro la fine di febbraio».

via-gelsi-poziello
Lo stato attuale del cantiere di via Gelsi: i lavori risultano completati

Allo stato attuale, i lavori per la ristrutturazione del ponte di via Gelsi risultano completati. Il Sindaco Poziello fu alquanto ottimista nell’aspettarsi la chiusura del cantiere a febbraio di un anno fa. Ad oggi, febbraio 2018, il cantiere è chiuso anche se non proprio. Si, perché, in verità, mancano i collaudi necessari alla riapertura effettiva della strada che attraversa il ponte. Stando a quanto riferisce il geometra Carmine Carbone, responsabile dei lavori (r.u.p.), si è in attesa del via libera per un ulteriore lavoro che comprende la struttura. I lavori interesseranno la base e le sponde del canale su cui insiste il ponte. Il tutto per rinforzare ulteriormente la struttura ed evitare la riapertura indesiderata del cantiere nel futuro prossimo. Si può dire, quindi, che la chiusura del cantiere è fittizia.

Rifiuti abbandonati ai lati della variante di via Gelsi

Non esattamente un epilogo sperato dai residenti. Proprio da loro ci arrivano numerose segnalazioni. In alcune foto, si vedono montagne di rifiuti speciali accatastati sui lati della strada sterrata costruita dal Comune come soluzione provvisoria. Facciamo un breve passo indietro: per la strada sterrata non è mai stata prevista manutenzione. Eppure, com’è facile immaginare, per garantire la praticabilità di una strada sterrata è necessaria una manutenzione continua. Che non c’è mai stata. Non commissionata dal Comune di Giugliano, almeno. Stando a quanto segnala il consigliere Risso, la manutenzione basilare è stata effettuata dai a loro spese e con loro mezzi. Certo la rimozione dei rifiuti speciali non è qualcosa di cui si possono occupare i cittadini.

via-gelsi-varcaturo
Via Gelsi, Varcaturo, Giugliano. Oggi.

Proprio dalla questione rifiuti, nasce un altro triste retroscena legato allo scandalo di via Gelsi. Esiste una strada alternativa demaniale asfaltata che, sin da subito, avrebbe reso superflua la creazione di una strada sterrata. Questa attraversa il ponte gemello di quello di via Gelsi e raggiunge il quartiere facendo il giro dal lato opposto. Il paradosso è che la strada (demaniale, lo ribadiamo) è chiusa con un cancello. Il colono che ha l’ha posizionato, ha spigato che il tutto «è necessario per proteggersi dagli sversamenti di rifiuti speciali». Ciò vuol dire che, ancora una volta, sono i residenti a prendere provvedimenti per garantirsi una vita regolare, sostituendosi all’Amministrazione. Ciò che resta, ad oggi, è il disagio. Dopo le abbondanti nevicate e le piogge, per chi abita a via Gelsi, nel 2018, ritornare a casa non è cosa scontata. Eppure i lavori avrebbero dovuto concludersi a febbraio scorso.

via-gelsi-giugliano-impraticabile
In alcuni tratti, l’alternativa a via Gelsi è assolutamente impraticabile