Miracolo Schumacher. L’annuncio: «Il campione tedesco è cosciente»

(Adnkronos) – L’ex campione di Formula 1 Michael Schumacher è a Parigi, all’ospedale parigino Georges Pompidou, seguito dal professor Philippe Ménasché, un pioniere nella terapia cellulare, per seguire un protocollo medico segreto.
Secondo quanto riporta Le Parisien la struttura all’avanguardia si è trasformata in un bunker. Dal suo grave incidente sugli sci nel 2013 a Méribel, la sua famiglia mantiene segreto il suo vero stato di salute. Secondo quanto riporta il giornale, però, attribuendo frasi “rubate” al personale sanitario che si alterna al suo capezzale: “Sì – avrebbe detto a un collega una dottoressa del reparto di cardiologia uscendo – è nel mio reparto. E ti assicuro che è cosciente”.

Michael Schumacher è cosciente. Sempre secondo le fonti del quotidiano francese Schumi dovrebbe partire stamattina. Se il programma sarà rispettato, mentre ieri alle 17:15, Jean Todt è andato a fare visita a Schumacher per 45 minuti, prima di lasciare l’ospedale da un’uscita secondaria.
L’ex team principal del team Ferrari durante gli anni in cui Schumacher ha dominato la Formula 1 è rimasto molto vicino alla famiglia.

Triste coincidenza, a pochi chilometri da Parigi, il mondo della Formula 1 si riuniva per un altro evento drammatico. Il funerale a Chartres del giovane pilota Anthoine Hubert, morto a 22 anni in una violenta collisione nella gara di Formula 2 di Spa-Francorchamps in Belgio il 30 agosto a cui hanno preso parte Alain Prost e Jean Alési. Ma anche Mick Schumacher, il figlio del campione tedesco che non ha parlato delle condizioni di suo padre.

 

F1 / Schumacher, Ducardonnet: “Obiettivo rigenerare cellule danneggiate” (F1news)

Michael Schumacher ha effettuato la sua terapia di staminali all’ospedale Georges Pompidou. La ricostruzione del ricovero di Schumacher è arrivata da Le Parisien. L’ex campione del mondo della Ferrari è arrivato intorno alle 15.40 su un ambulanza con targa svizzera. Ospedalizzato sotto falso nome e protetto da un servizio d’ordine imponente, Schumacher è stato anche sottoposto a esami medici di un altro istituto ospedaliero: l’ospedale universitario della Pitié-Salpêtrière. Il metodo Menasché, secondo quanto riferito da Ducardonnet, famoso cardiologo intervenuto su Bfm Tv, è volto a diminuire l’infiammazione sistemica e rigenerare cellule danneggiate: “Negli anni 2000 Menasché ha avuto l’idea di lavorare sulle cellule staminali e di dirsi “proviamo a ridare vita alle zone vittime di un infarto. La vera svolta è avvenuta dopo. Ha capito che non funzionava bene, così ha iniettato le cellule staminali direttamente nella circolazione sistemica. Queste cellule, arrivate anche nella milza e nei polmoni, hanno avuto un effetto positivo sul cuore. Da qui, la conclusione che c’erano delle sostanze secretate da queste cellule staminali che andavano nelle zone danneggiate. L’obiettivo dunque è quello di rigenerare le cellule danneggiate”. Schumacher dovrebbe tornare nella sua casa in Svizzera già questa sera.