Paura per la variante inglese, decisa la chiusura delle scuole e delle piazze in provincia di Napoli. Ieri sera il sindaco Giorgio Zinno ha tenuto una diretta Facebook per dare aggiornamenti ai cittadini di San Giorgio a Cremano. In città il totale dei positivi è di 215, di cui 31 alla variante inglese e tra questi 6 in età scolare. “Vista l’estrema contagiosità di questa variante e il numero di casi già riscontrati nelle scuole, tali da costringere la Asl a disporre la quarantena per molte classi, per un totale di 168 tra alunni e docenti, ho deciso di adottare provvedimenti precauzionali per la tutela della nostra salute e per arginare il rischio di contagio” afferma il primo cittadino vesuviano. L’ordinanza sarà in vigore fino al 14 marzo. Restano aperte le scuole dell’infanzia.
SCUOLE CHIUSE E DIVIETO DI ASSEMBRAMENTI IN PIAZZA
Zinno dispone la sospensione delle attività didattiche nelle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado. Verrà, infatti, attivata la Dad. Potranno frequentare in presenza gli alunni con disabilità. Chiusi anche i parchi pubblici tutti i pomeriggi dalle ore 14.00 e il sabato e la domenica dalle ore 11:00.
Oltre alla chiusura delle scuole, sono vietati gli assembramenti nei perimetri compresi tra via A. Moro, via San Giorgio Vecchio e Beata Maria della Passione. Tra piazza G. Bruno, via Pittore e via S. Giorgio Vecchio e nell’area area compresa tra via Salvatore di Giacomo, Via Manzoni, Via Carducci e via S. Rosa e Piazza Trieste e Trento.

IL TRACCIAMENTO DELLA VARIANTE INGLESE

La presenza del virus nelle scuole e in città ha imposto un aumento della sorveglianza. “Inoltre intensificheremo i controlli da parte della polizia municipale che presidierà il territorio, anche con l’aiuto delle altre forze dell’ordine. La variante inglese è molto contagiosa e i nuovi protocolli sanitari sono molto stringenti. Il tracciamento dei contatti avviene a partire dal 14esimo giorno antecedente alla riscontrata positività. Tampone immediato e isolamento che passa da 10 a 14 giorni per il contagiato e i suoi contatti“, conclude Zinno.
Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook
Pubblicità