Sorpresi a confezionare droga in casa a Secondigliano: 3 arresti

Gli uomini della VI Sezione “Criminalità diffusa” ieri sera hanno proceduto all’arresto di tre soggetti, perché intenti a spacciare hashish per un peso complessivo di 900 grammi. Si tratta di Vacca Antonio, 52enne napoletano, Sanseverino Ciro, 42enne napoletano e Vacca Massimo, 50enne napoletano.

In esito ad incessante attività investigativa i poliziotti sono intervenuti in zona Secondigliano in un appartamento di via Umbria, dove nessuno rispondeva al campanello, nonostante si sentisse chiaramente che all’interno c’erano alcune persone, che hanno tentato di eludere il controllo e di liberarsi della sostanza stupefacente. Gli agenti hanno dunque forzato la porta e hanno notato subito sul tavolo della cucina una grande quantità di sostanza di colore marrone suddivisa in parte in stecche e in parte panetti, successivamente risultata essere hashish, un bilancino di precisione, un coltello di grosse dimensioni, alcune calamite di colore nero, un bruciatore a gas portatile e due rotoli di carta cellophane trasparente per confezionare le stecchette di hashish. Inoltre sono stati rinvenuti 5 telefoni cellulari e circa 350 euro suddivisi in banconote di vario taglio. I tre sono stati immediatamente arrestati e condotti quindi presso il carcere di Poggioreale.