Giuseppe Iacomino Ornella Pinto figlio

Giuseppe Iacomino non potrà crescere suo figlio: il tribunale di Napoli ha, infatti, confermato la sospensione della responsabilità genitoriale all’uomo accusato dell’omicidio dell’ex convivente Ornella Pinto. 

Figlio Ornella Pinto, la decisione del tribubale dei minori

Si è svolta ieri la prima udienza del procedimento civile presso il Tribunale, con il giudice che ha accolto la richiesta dei familiari della donna, affidando il minore alla sorella maggiore di Ornella.

Nella notte tra il 12 ed il 13 marzo Giuseppe Iacomino accoltellò per ben 12 volte la convivente prima di darsi alla fuga dal quartiere di San Carlo all’Arena dove risiedevano.

Ornella Pinto avrebbe fatto presente a Iacomino l’intenzione di volerlo lasciare, che in tutta risposta colpì con numerosi fendenti la donna, lasciandola a terra agonizzante. Nelle ore successive all’omicidio si recò in umbria, dove decise di consegnarsi ai carabinieri. Immediata la confessione, che gli ha spalancato le porte del carcere, da dove ha ricevuto la notizia della sospensione della responsabilità genitoriale.

La confessione di Giuseppe Iacomino

“Il rapporto di coppia con Ornella Pinto era andato in crisi. Dormivo da un mese in auto anche se ho sempre le chiavi di casa, e di notte sono ritornato in casa e dopo un litigio l’ho colpita con un coltello da cucina presente in casa. Non riuscivo a dormire, avevo bisogno di parlare con Ornella. Sono entrato in casa, lei da un mese mi aveva fatto capire chiaramente che non voleva continuare con la convivenza”.

Il comunicato del Cardarelli in seguito al decesso di Ornella Pinto

Nonostante gli sforzi di tutto il personale che ha, sin dal primo momento, cercato di salvare la vita della giovane donna giunta in pronto soccorso in codice rosso a seguito di un accoltellamento, la paziente è deceduta alle 10.35 di oggi. Il decesso è sopraggiunto per un arresto cardiaco al termine di un delicato intervento. Mediante il quale le équipes del Trauma Center e di Chirurgia Toracica hanno cercato di risolvere nove le profonde lesioni polmonari”.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.