«Appena esce Nannone vi manda in ospedale», i contrasti nei Sibillo per la cassa del clan

Un clan a gestione familiare dove però non mancavano i contrasti. E’ questo lo ‘spaccato’ del gruppo Sibillo così come emerso dalle pagine dell’ultima ordinanza di custodia cautelare che ha smantellato la cosca dei Decumani. Contasti e tensioni dovute alla gestione della cassa del clan delegata in questa fase ai due cugini di Pasquale Sibillo, Giovanni Ingenito e Giovanni Matteo. Il primo viene ripreso duramente da Vincenza Carrese detta ‘Nancy’, la compagna di Pasquale Sibillo:««Voi dovete mettere a Lino (Sibillo, ndr) e Antonio (Napoletano, ndr) davanti a tutti quanti…. Mio marito ha detto che tu devi dare 100 euro. Perché tu di testa tua hai deciso di non darle più? Rispondimi. Perché non mi rispondi più?». Ingenito risponde: «E perché devo cacciare questi 100 euro?». Ma la donna lo zittisce: «Mio marito lo ha deciso». E’ a questo punto che la donna racconta che Antonio Napoletano detto ‘o nannone è molto in collera con gli attuali reggenti: «Sta come un pazzo. Lo sai cosa ha detto a mia sorella? Ha detto che quando esce manda all’ospedale a tutti quanti… e i primi siete voi.. per voi non fate niente».