Se l’è cavata con una condanna a tre anni nonostante fosse stato sorpreso con mezzo chilo di cocaina in auto. E’ arrivato a sorpresa lo ‘sconto’ in appello per Raffaele Pane, indicato come uno dei narcos delle fiorenti piazze di San Giovanni a Teduccio. I giudici di appello, accogliendo le argomentazioni dei suoi legali, gli avvocati Domenico Dello Iacono e Giuseppe Milazzo, hanno condannato il 31enne a tre anni e quattro mesi di reclusione a fronte dei 6 anni incassati nel rito abbreviato.

Pane era stato arrestato lo scorso ottobre dai carabinieri. Nell’ambito dei servizi disposti dal Comando provinciale i militari setacciarono le strade dei quartieri San Giovanni a Teduccio e Poggioreale. Diverse le perquisizioni domiciliari e personali. Durante le operazioni, a finire in manette proprio Pane intercettato su Corso San Giovanni. Nella disponibilità dell’uomo 486 grammi di cocaina, 360 di mannite (sostanza utilizzata per il taglio dello stupefacente), 4 bilancini di precisione e ben 13mila euro ritenuti provento del reato.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.