Tartaruga intrappolata nella plastica, curata in provincia di Napoli

Nel tardo pomeriggio di oggi, è stata recuperata in mare una tartaruga rimasta
intrappolata in una retina di plastica, molto simile a quella utilizzata per la vendita dei
mitili. L’animale era stato individuato in mare in evidente difficoltà proprio a causa
della retina che si era attorcigliata intorno alle pinne.

Il pronto intervento di un diportista, che ha immediatamente informato la Guardia
Costiera, ha scongiurato il peggio e consentito di liberare l’animale dalla plastica
e di recuperarlo nel porto di Forio.

La Guardia Costiera ha immediatamente organizzato il trasporto della tartaruga Caretta Caretta al Centro ricerche tartarughe marine della Stazione zoologica Anrton Dohrn di Portici, dove il personale specializzato ha prestato le prime
cure ed ha accertato la presenza di alcuni piccoli traumi che saranno prontamente
curati ad opera del centro medesimo, con la speranza che l’animale possa
verosimilmente ritornare in mare molto presto.

Grazie al pronto intervento del diportista che non ha esitato a tuffarsi per liberare
la tartaruga, si è potuto scongiurare l’ennesimo evento di animali marini ritrovati
privi di vita a causa della plastica.