Si apparta con un giovane extracomunitario, anziano trovato morto nel Napoletano

Si sarebbe appartato in un casolare con un trentenne di origine cingalese, poi avrebbe avuto un malore che lo avrebbe poi portato al decesso. Questa la prima ricostruzione sulla morte di Luigi Vassallo, il 71enne uscito di casa il 5 maggio scorso, diretto a Pompei, e trovato ieri sera in un terreno di Terzigno.

Secondo quanto riporta Il Mattino, Vassallo i due si sarebbero appartati in un casolare abbandonato a pochi metri dal centro di accoglienza per migranti dove risiede il giovane. Spaventato dal malore dell’anziano, il 30enne avrebbe sottratto il cellulare dell’uomo prima di scappare. Sarebbe stato proprio il giovane a portare i carabinieri sul luogo.