“Ti sciolgo nell’acido”, 35enne in manette a Giugliano: per 20 anni ha vessato l’intera famiglia

minacce moglie castellammare

I carabinieri della stazione di Giugliano in Campania, nell’ambito di indagini coordinate dalla Procura di Napoli Nord, hanno eseguito una ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un 35enne del posto già noto alle forze dell’ordine, ritenuto responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia.

Gravato da un divieto di avvicinamento ai suoi familiari, l’uomo si è presentato presso l’abitazione della sorella, insultandola e minacciandola di scioglierla nell’acido. Le condotte violente nei confronti della madre e degli altri famigliari conviventi duravano però da circa 20 anni, dal momento in cui l’uomo aveva iniziato ad abusare di alcol e droga. In una occasione, il compagno della madre era stato colpito violentemente con una stampella, riportando 12 punti di sutura al volto. L’arrestato è stato tradotto al carcere di Poggioreal