28.1 C
Napoli
venerdì, Agosto 19, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Aveva in casa un arsenale di armi, 39enne nei guai in provincia di Napoli


Un uomo di 39 anni di Torre del Greco è stato denunciato per detenzione abusiva di armi. A fare la scoperta i carabinieri della sezione radiomobile, i quali hanno perquisito l’abitazione e rinvenuto e sequestrare un arsenale di armi asiatiche. In casa, infatti, erano presenti 8 katana, 23 pugnali, 2 tirapugni, una balestra con frecce, un’ascia animata, un shuriken e due sai giapponesi. I militari dell’Arma hanno ancora trovato due dosi di marijuana. Per questo motivo, l’uomo sarà segnalato alla prefettura come assuntore di sostanze stupefacenti.

Le altre notizie | Traffico di droga da Malaga a Napoli e poi a Palermo, blitz dei carabinieri: 8 arresti [Articolo del 14 Dicembre 2021]

Traffico di cocaina, hashish e marijuana e dello spaccio in diverse zone di Palermo. Ma, per l’hashish, gli indagati si sarebbero rivolti a un gruppo di corrieri campani che si sarebbero riforniti direttamente nella cittadina spagnola di Malaga e che avrebbero curato il trasporto della sostanza fino al capoluogo siciliano. Per la cocaina, invece, avrebbero fatto riferimento a calabresi che si sarebbero fatti carico della consegna. Dall’inchiesta emerge così l’organizzazione delle bande criminalità. Il ricavato dal traffico e dallo spaccio di droga sarebbe servito al mantenimento dei familiari dei detenuti.

È quanto emerge dal blitz antimafia ‘Brevis II’ dei carabinieri del Comando provinciale di Palermo che ha dato un nuovo colpo al mandamento di Pagliarelli con l’arresto di otto persone. Tutte sono accusate di associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, estorsione e trasferimento fraudolento di beni e valori, tutte aggravate dal metodo mafioso. L’indagine, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia, ha fatto luce su un’associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti e deputata alla redistribuzione della droga in diverse aree della città. Il gruppo criminale, con a capo proprio il vertice del mandamento, poteva contare su «un continuo afflusso» di stupefacente garantito dalla rete criminale di rifornimento. E fornitori diversi in base al tipo di droga.

 

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Alessandro Pirozzi
Alessandro Pirozzi
Mi presento: mi chiamo Alessandro Pirozzi, sono nato a Napoli ed ho 23 anni. Sono iscritto all'albo dei giornalisti dal 2019 ed amo profondamente la comunicazione, specie quella digitale. Dopo essermi diplomato in un istituto alberghiero, ho iniziato a 18 anni il mio percorso lavorativo con InterNapoli.it nel 2016, collaborando anche in qualità di freelancer con diverse testate digitali come Blasting News. Ho scritto per 'Cronache di Spogliatoio', giornale sportivo online, e per la testata locale AbbiAbbè.it.
- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Il mare di Napoli invaso da topi e liquami, giorno ‘nero’ per i bagnanti

Chiazze di liquami fognari e topi morti sono spuntati nel mare di Nisida determinando un terribile spettacolo per gli...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria