Traffico internazionale di rifiuti, maxi blitz della Finanza in Campania: 69 arresti

Immagine di repertorio

Sin dalle prime ore della mattina, oltre 250 militari della Guardia di Finanza di Salerno,
coadiuvati da 17 funzionari doganali, su disposizione della locale Procura della Repubblica,
stanno eseguendo, nelle province di Salerno, Avellino, Caserta e Napoli, un’ordinanza di
custodia cautelare personale emessa dal GIP del Tribunale di Salerno, nei confronti di 69
soggetti ritenuti responsabili, a vario titolo, di plurimi reati commessi nell’area portuale
salernitana.

Il provvedimento riguarda funzionari doganali, personale sanitario, spedizionieri, dipendenti
di società operanti nel porto di Salerno, indagati a vario titolo, in concorso, per ipotesi di
peculato, corruzione, favoreggiamento personale, falso, traffico di influenze illecite, accesso
abusivo a sistemi informatici, ricettazione, contrabbando e traffico internazionale di rifiuti.