Rubano vestiti e li nascondono nel passeggino, due donne beccate al ‘Vulcano Buono’

Furto al Vulcano Buono
Immagine di repertorio

Furto al Vulcano Buono, due donne beccate e denunciate. L’episodio è avvenuto giovedì 9 luglio. A segnalare il tentativo di furto sono stati alcuni agenti di polizia che, durante un normale servizio di controllo del territorio, hanno scoperto le due che avevano appena nascosto 40 capi di abbigliamento, ancora con le placche anti taccheggio, all’interno del passeggino che avevano con loro.

Furto al Vulcano Buono, così sono state beccate le due donne

Le giovani, di 20 e 31 anni, erano appena uscite dal negozio di abbigliamento quando si sono imbattute nei poliziotti. Poco ci è voluto che gli agenti scoprissero quanto accaduto. All’interno del passeggino c’era infatti nascosta 980 euro di merce, con ancora le placche anti taccheggio attaccate. I vestiti sono stati riconsegnati al responsabile del negozio, che non si era accorto di quanto accaduto.

Sgominata la banda dei ‘cavalli di ritorno’, furti d’auto nei parcheggi del Vulcano Buono (ARTICOLO 30/06/2020)

Non solo il furto al Vulcano Buono. Sgominata la banda dei ‘cavalli di ritorno’, furti d’auto nei parcheggi del centro commerciale Vulcano Buono. Stamattina i carabinieri della stazione di San Vitaliano hanno fermato i responsabili di diversi colpi. Dopo le indagini della Procura di Nola i militari hanno eseguito la misura cautelare della custodia in carcere nei confronti di due indagati. Arresti domiciliari e divieto di dimora a Nola per altri due complici.

Numerosi sono gli episodi accertati dalle forze dell’ordine e dalla magistratura. L’operazione di oggi costituisce un ulteriore risultato positivo raggiungo dall’Autorità Giudiziaria e dai carabinieri impegnati quotidianamente nella repressione dei reati predatori nell’area nolana.

Quello di giovedì non è purtroppo l’unico caso di furto al Vulcano Buono fatto registrare negli ultimi tempi.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.