12.9 C
Napoli
sabato, Dicembre 4, 2021
- Pubblicità -

Video hot dal Comune di Ercolano, loculi assegnati in cambio di “regalini”


Luca Abete torna a occuparsi del caso della dipendente a luci rosse del Comune di Ercolano che dal suo ufficio si spogliava via webcam su un sito per adulti. La signora, secondo quanto rivelato ieri sera nel servizio di Striscia la Notizia, ha inconsapevolmente diffuso una sua conversazione in cui parla di pratiche per agevolare l’assegnazione di loculi (anche occupati abusivamente) in cambio di soldi e regalie. L’inviato ha incontrato il sindaco di Ercolano, Ciro Buonajuto, per informarlo di quest’altro illecito.

Al termine di una live sul sito a luci rosse, la dipendente, lasciando aperto il collegamento dal suo telefono, parla con un cittadino interessato ad acquistare un loculo. In cambio di “qualche regalino”, la donna si impegnava – grazie a un “amico suo” – ad accontentare l’uomo.

“La dipendente è stata sospesa, e si arriverà finanche al licenziamentocommenta il sindaco di Ercolano -. Non ci fermeremo, andremo avanti per scoprire cosa accadeva. Ci saranno ripercussioni anche con chi appariva nel video, stiamo accertando se si tratti o meno di altri dipendenti comunali”.

Video hot dal Comune di Ercolano, il servizio di Striscia la Notizia [ARTICOLO 19 OTTOBRE 2021]

Live streaming hot durante l’orario di lavoro, collegata direttamente dagli uffici del Comune di Ercolano. Rischia ora il licenziamento la dipendente ‘beccata’ da Striscia la Notizia. Nel servizio di Luca Abete si vede la donna mentre, nonostante si trovasse in ufficio, si spogliava anche dinanzi ad altri dipendenti. Il tutto ripreso dalla webcam del pc e ‘mandato in onda’ su un sito di chat per adulti. (CLICCA QUI PER VEDERE IL SERVIZIO COMPLETO)

Il post del sindaco di Ercolano Ciro Buonajuto dopo il servizio di Striscia la Notizia 

“Ho visto il servizio di “Striscia la Notizia!” ed ho provato disgusto, come padre e come rappresentante delle Istituzioni. Quanto è accaduto non ammette nessuna scusante e non resterà impunito. È vergognoso! Avvieremo subito un procedimemto disciplinare nei confronti della dipendente, e di chiunque sia coinvolto o ne sia a conoscenza, valutandone finanche il licenziamento.

Il comportamento di un singolo non può gettare fango su una intera comunità che da anni porta avanti la sua battaglia contro ogni forma di illegalità e che punta su cultura e turismo per mettersi alle spalle un passato difficile. Noi tutti non possiamo permettere che l’immagine della nostra Ercolano venga compromessa in questo modo. Noi siamo la città delle ville del Miglio d’oro, del fascino suggestivo del parco archeologico, della bellezza naturalistica del Vesuvio e dell’eccellenza tecnologica del Mav. Noi siamo Ercolano!”, ha scritto il primo cittadino della città.

 

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Alberto Raucci
Alberto Raucci, 27 anni. Dal 2018 collaboro con InterNapoli.it, diventando giornalista pubblicista (e conseguendo quindi il tesserino) nel 2020. Nel corso degli anni ho avuto modo di scrivere anche per AbbìAbbè, giornale online e mensile in carta stampata. Abile nella produzione e nel montaggio video.
- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Caivano, arrestata la famiglia Bervicato: uno di loro è coinvolto nell’omicidio di Antonio Natale

Nella serata del 3 dicembre 2021 i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Castello di Cisterna, della Sezione Operativa della...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria