Una violenta tromba d’aria si è abbattuta intorno alle 13:30 sul litorale di Falconara Marittima. Lettini e ombrelloni sono stati spazzati via, alcuni sono finiti lungo la linea ferroviaria. Due stabilimenti sono risultati danneggiati, alcuni segnali stradali sono stati divelti. “Grande collaborazione di tutti” osserva la sindaca Stefania Signorini su facebook, postando foto di ombrelloni, lettini e altro materiale ammassati a ridosso della ferrovia.

“Sono andata subito al mare anche per chiedere interventi e ho visto con sgomento un vero disastro – aggiunge -. Gli operatori balneari si sono subito mobilitati, eccezionali, e poi la nostra polizia locale, operai comunali e protezione civile. Un grande lavoro di squadra, una comunità solidale, come sindaco mi sento orgogliosa. Grazie a tutti di cuore”. Disagi anche ad Ancona, per allagamenti, con la chiusura di alcuni sottopassi. Moltissime le chiamate ai vigili del fuoco. Per domani, secondo la Protezione civile regionale, sono previsti nuovi temporali.

ALLERTA METEO IN CAMPANIA

La Protezione Civile della Regione Campania ha prorogato l’avviso di allerta meteo con criticità idrogeologica di colore Giallo già in vigore su tutta la Campania per piogge e temporali fino alle 23.59 di domani, domenica 18 luglio.
🌩 La perturbazione, infatti, insisterà sul territorio regionale per tutta la giornata di oggi e di domani: si prevedono rovesci e temporali, localmente anche intensi con possibili raffiche di vento nei temporali.
⚡️I fenomeni temporaleschi saranno caratterizzati da una incertezza previsionale e rapidità di evoluzione, con danni alle coperture e strutture provvisorie dovuti a raffiche di vento,. Possibili fulmini e grandinate.​
⚠️ A questo quadro meteo è connesso un rischio idrogeologico per temporali di livello Giallo con possibili:
– Ruscellamenti superficiali con possibili fenomeni di trasporto di materiale;
– Inondazioni delle aree limitrofe a corsi d’acqua anche per effetto di criticità locali (tombature, restringimenti, ecc);
– Allagamenti di locali interrati e di quelli a pian terreno;
– Scorrimento superficiale delle acque nelle sedi stradali e possibili fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche con tracimazione e coinvolgimento delle aree urbane depresse;
– Caduta massi ed occasionali fenomeni franosi, anche in assenza di precipitazioni
– Caduta di rami o alberi
La Protezione Civile della Regione Campania raccomanda agli enti competenti di mantenere in essere tutte le misure atte a mitigare e contrastare i fenomeni attesi, sia in ordine al dissesto idrogeologico che alle sollecitazioni dei venti.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.