Violentata fuori dalla discoteca, preso lo stupratore della 20enne: ha 15 anni

Lo scorso 19 maggio una ragazza denunciò di essere stata violentata al Molocinque, una nota discoteca di Marghera, provincia di Venezia: dopo la sua denuncia, le indagini della Squadra Mobile (coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni) ha identificato il presunto colpevole dello stupro.

E la sorpresa è stata tanta quando gli investigatori hanno capito che si trattava di un ragazzino di soli 15 anni. Il giovane ha alcuni precedenti, commessi in concorso con alcuni coetanei: due notti fa è stato arrestato dalla Polizia, in esecuzione di un ordine di custodia cautelare in carcere, ed associato presso l’istituto penitenziario di Treviso.

La dinamica

Una 20enne è stata violentata nella notte di sabato scorso da un giovane che la stessa vittima ha descritto come dell’Est Europa negli spazi a disposizione di una discoteca di Marghera (Venezia). Secondo quanto riferisce la polizia, la giovane è stata aggredita sessualmente in un giardino che fa da appendice alle sale da ballo e alla zona bar.
Dopo la violenza la ragazza è andata a casa riferendo ai genitori l’accaduto. Questi ultimi l’hanno portata in ospedale dove i medici hanno riscontrato la violenza e informato gli investigatori. Gli agenti hanno raccolto le dichiarazioni della 20enne nel nosocomio; quindi sono andati in discoteca per ispezionare i luoghi, ricostruire la dinamica dei fatti e prelevare le immagine delle telecamere di sorveglianza. La giovane, che era in stato di choc, sarà risentita nuovamente dagli uomini della Squadra mobile mentre le indagini sono tutt’ora in corso per individuare il responsabile.