Violenza in pizzeria nel Vesuviano, migrante picchia carabinieri e titolare: arrestato. IL NOME

I carabinieri della sezione radiomobile di Torre Annunziata hanno arrestato Idrissa
Moamed, un 30enne della Nuova Guinea senza fissa dimora che a volto scoperto aveva fatto irruzione in una pizzeria in via Martiri di Nassiriya a San Giuseppe Vesuviano minacciando il titolare 26enne per costringerlo a consegnargli denaro. Al rifiuto, il malfattore lo ha aggredito a pugni e morsi strappandogli una catenina d’oro dal collo e contemporaneamente minacciando la compagna 24enne del proprietario che per sfuggirgli si è rifugiata nel bagno. L’uomo, ha così tentato di sfondare la porta a calci per raggiungere la donna ma nel frattempo era scattato l’allarme e sono arrivati i carabinieri, a loro volta aggrediti a calci e pugni. I militari sono però riusciti a fronteggiarlo e bloccarlo (un graduato ha riportato contusioni guaribili in 12 giorni). Il titolare del locale ha riportato escoriazioni multiple alle braccia e traumi contusivi ed escoriati guaribili in 8 giorni. Anche l’arrestato è
stato medicato da personale del 118 giunto sul posto per “trauma alle labbra e a un sopracciglio”. Dopodiché, il 30enne è stato rinchiuso a Poggioreale.