Stuprava e picchiava la moglie nel Napoletano, marito violento condannato a 11 anni

Picchiava e violentava la moglie che si sottraeva ai rapporti sessuali, per questo un uomo di 33 anni di Torre Annunziata è stato condannato a 11 anni di reclusione. Salvatore D. è in carcere dall’agosto dello scorso anno, quando i poliziotti lo arrestarono a casa sua. Maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale sono i reati per i quali è stato condannato dai giudici del tribunale di Torre Annunziata. A riportare la notizia è il quotidiano Roma.

Già a partire dai primi mesi del matrimonio, secondo il racconto, sarebbero cominciate le violenze nei confronti della donna, poi negli anni successivi le aggressioni sarebbero aumentate e diventate sempre più violente. La donna, ha raccontato, accompagnava i loro tre figli dalla nonna quando l’uomo iniziava a dare i primi segni di violenza. Schiaffi, calci e pugni, poi le violenze sessuali che hanno portato alla denuncia e all’arresto nel 2018, fino alla decisione del giudice dei giorni scorsi. Pugno duro e il riconoscimento di ogni aggravante che sono costati all’uomo 11 anni di carcere.