26 C
Napoli
venerdì, Maggio 27, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

ANCORA TAGLI A MARANO. E PERROTTA INAUGURA IL CENTRO MULTIETA’


«Abbiamo individuato una ulteriore spesa eccessiva per le casse del Comune ed abbiamo deciso di operare un ulteriore taglio ai fitti passivi: tremila euro al mese verranno risparmiati per la rescissione del contratto di locazione dei locali che erano destinati alla realizzazione del secondo Trovamici in via Adda, peraltro mai attivata». Così il sindaco Salvatore Perrotta annuncia il nuovo tassello nella politica di riduzione degli sprechi e delle spese che gravano sulle finanze municipali. Contestualmente il sindaco ha dato mandato ai legali del Comune di individuare le soluzioni più rapide per portare alla rescissione delle altre locazioni per uso pubblico, optando per ora per mantenere occupata la sede di viale Duca d’Aosta. La decisione di rescindere il contratto per la locazione dei locali in via Adda giunge peraltro proprio in coincidenza con l’inaugurazione del Centro Multietà “Papa Giovanni XXIII” in piazza della Pace, prevista per stasera alle ore 19,30: «Inauguriamo questo centro – dice il primo cittadino – per permettere a tutti di fruire di uno spazio di confronto e di aggregazione in pieno centro cittadino, in cui tutti possano accedere liberamente ed agevolmente». Tra le perplessità che erano state sollevate per il centro Trovamici in via Adda, infatti, vi era anche il disagio derivante dagli scarsi collegamenti con l’area decentrata. Inoltre, la scelta di utilizzare gli spazi nella palazzina di proprietà comunale in piazza della Pace raggiunge anche l’obiettivo di scongiurare ulteriori occupazioni abusive come già avvenuto in passato da parte di senzatetto.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Ras ucciso per un sospetto, ergastolo confermato per gli Abete-Abbinante

Un sospetto. Un semplice sospetto. Bastava poco per morire nella Secondigliano dilaniata dalle faide di camorra. E’ questo l’incipit...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria