25.3 C
Napoli
venerdì, Maggio 27, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

«ACCETTARE LA DISCARICA E’ UN DANNO AI CITTADINI, NON UN SEGNO DI CIVILTA’»


Ancora una volta, nostro malgrado, ci ritroviamo a parlare dell’annoso problema dei rifiuti che attanaglia l’area a nord di Napoli e della mancanza di programmazione amministrativa dell’entourage guidato da Lello Topo a Villaricca.

Siamo solo ai primi giorni di sversamento ed i residenti limitrofi alla Cava Riconta, già si lamentano, a giusta ragione, dei continui rumori e della puzza che emanano i rifiuti accantonati.

Il sindaco Topo ha accettato di farci ingoiare circa 1000 tonnellate di rifiuti ogni due giorni con il pretesto che la gestione dei rifiuti è civiltà.

Se la gestione dei rifiuti è civiltà noi ci siamo stancati di essere civili, ci siamo stufati di vedere il nostro territorio usurpato e la salute dei nostri figli messa in serio pericolo di vita.

Da anni ci rassicurava che mai più si sarebbero aperte discariche nel nostro territorio e oggi l’unica risposta che sa darci all’individuazione del sito cava Villaricca, è che gestire i rifiuti è segno di civiltà!!!

I cittadini di Villaricca sono civili anche senza gestione dei rifiuti caro sindaco Topo.
Non vediamo il motivo per cui Villaricca dovrebbe essere la pattumiera dell’intera provincia di Napoli, solo per evitarne altre dieci (come afferma lei).

Cosa vuole essere una minaccia? O un altro motivo per dire accontentatevi?
Ci fa piacere leggere che ormai è diventato anche l’ambasciatore in Provincia di questo triangolo martoriato di rifiuti, ma almeno se ne assuma anche tutte le responsabilità della sua poca azione di riniego.

Accettare che venga aperta una discarica a Villaricca non vuol significare né civiltà, né lungimiranza, ne tantomeno un affare come lei ama definirlo, ma sta a significare soltanto un attentato alla salute dei cittadini ed un introito per le sue casse comunali, che ormai si reggono solo sui presunti crediti di dubbia esigibilità.

Piuttosto ci spieghi come mai mentre tanti cittadini armati di buona volontà difendevano il proprio diritto alla vita presidiando la discarica, lei trattava con organismi di governo e autorità di partito, cercando di strappare quanti più soldi possibili e forse anche qualche rassicurazione politica per il futuro.

Intanto solo ora scopriamo che, dalla bonifica del ministero dell’ambiente e dei Noe, sono emersi dei bidoni tossici sepolti da anni in cave abusive presenti sempre qui a Villaricca.

Ennesima conferma che siamo e resteremo lo spiraglio per far uscire Napoli e provincia dalla crisi, lei e la sua amministrazione di sinistra siete la colpa di questo scempio.
In varie occasioni, come gruppo Udc, avevamo invitato quest’amministrazione ad avere più programmazione, più spirito di iniziativa, magari anche con scelte impopolari; tipo l’individuazione di una zona su cui creare un termovalorizzatore, consorziarci tra comuni limitrofi, ecc, ma avete sempre fatto scudo, rimandando al mittente le nostre proposte.

Siamo pronti a voler dare tutto il sostegno possibile ed immaginabile al dottor Bertolaso; non vogliamo sottrarci alla nostra responsabilità nell’opera di chiarificazione e di convincimento nel dover far comprendere e collaborare i cittadini interessati, ma non possiamo essere sacrificati sempre noi come territorio, solo per l’incapacità dimostrata da una classe politica di centrosinistra che dura ormai da 13 anni.

COMUNICATO STAMPA – UDC VILLARICCA

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Ras ucciso per un sospetto, ergastolo confermato per gli Abete-Abbinante

Un sospetto. Un semplice sospetto. Bastava poco per morire nella Secondigliano dilaniata dalle faide di camorra. E’ questo l’incipit...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria