Morte di Anthony Ciotola, indagini sulla regolarità della piscina a Varcaturo

Anthony Ciotola

Autopsia sul corpo del piccolo Anthony Ciotola, deceduto annegato in piscina nella sua casa di Varcaturo.  Sull’accaduto indagano i carabinieri della Compagnia di Giugliano, guidati dal capitano Andrea Coratza. I militari hanno effettuato sopralluoghi nell’abitazione e hanno ascoltato i familiari. Al vaglio degli investigatori la posizione del papà, che poi ha avuto un incidente mentre andava in ospedale.  Sequestrata l’area dove è avvenuto il drammatico incidente. Il bambino si sarebbe sporto dalla finestra della sua cameretta e sarebbe finito direttamente nella piscina, che si trova attaccata all’edificio; il piccolo era stato portato d’urgenza all’ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli (La Schiana), ma i sanitari non avevano potuto fare altro che constatare il decesso.

Aperta un’inchiesta sulla morte del piccolo Anthony

Al momento del tragico incidente i genitori di Anthony Ciotola non erano in casa. Insieme al piccolo c’era soltanto la sorella di 19 anni. Sul posto sono giunti i carabinieri della compagnia di Giugliano e il magistrato di turno della procura di Napoli Nord che ha disposto il sequestro della salma per l’autopsia oltre a quello della piscina.

Incidente per il padre e il fratellino di Anthony, il bimbo di 4 anni annegato a Giugliano

La tragedia di Anthony Ciotola, il bimbo di 4 anni annegato a Giugliano, avrebbe potuto assumere proporzioni ancor più drammatiche. Nella serata di ieri infatti, il padre e il fratellino di sette anni sono stati coinvolti in un drammatico incidente sulla strada verso l’ospedale. L’uomo, ricoverato in codice rosso, si è ribaltato con l’auto. In macchina con lui anche il figlio di sette anni rimasto fortunatamente illeso. Secondo quanto si è appreso, nell’incidente sono stati coinvolti diversi veicoli. Sul posto sono giunti gli agenti della Polizia stradale che ha chiuso la strada SS7 tra Licola e Quarto per diversi minuti per ripristinare il traffico. Intanto i carabinieri a cui sono affidate le indagini hanno posto sotto sequestro la villetta della fascia costiera giuglianese.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK