furti marmitte giugliano napoli sant'antimo marano
Furti di marmitte, foto di archivio

Beccati a smontare la marmitta, scattano le manette a Melito e a Scampia. I carabinieri del Nucleo Operativo – aliquota PMZ – della Compagnia del Vomero arrestavano per tentato furto aggravato Gaetano Chianese, 56enne di Melito e Claudio Buono, 52enne di Scampia.  Un carabiniere – libero dal servizio – li notava in piazza Leonardo mentre smontavano la marmitta di un’auto in sosta.

Il militare segnalava l’episodio al 112 senza mai perdere di vista i 2 malviventi. Immediato l’arrivo dei colleghi in divisa che hanno bloccato i 2 avventori. Rinvenuti e sequestrati anche gli strumenti atti allo scasso dei quali la coppia era in possesso. Gli arrestati sono agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.

FURTI DI MARMITTE, GLI ALTRI CASI

Il 12 giugno pomeriggio due uomini si aggirarono, ciascuno a bordo del proprio mezzo, con atteggiamento furtivo all’interno del parcheggio del centro commerciale Jambo. In quel momento passò una pattuglia dei carabinieri, impiegata nella specifica attività di contrasto al fenomeno. Interrotta ogni velleità e sorprese i due, un 37enne napoletano ed un 42enne di Giugliano. I due malviventi si scambiarono i il massiccio quantitativo di catalizzatori, pezzi che presentavano evidenti segni di taglio da smerigliatrice. L’immediata perquisizione veicolare diede le conferme sperate: arnesi da scasso, cacciaviti e pinze, utilizzati senz’altro come “ferri del mestiere”

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.