Nuoro vegani
Il tribunale di Nuoro presso il quale sono stati convocati i genitori del piccolo malnutrito.

Nel settembre del 2019 un bimbo di due anni andò all’ospedale San Francesco di Nuoro con la diagnosi di denutrizione. Un caso finito anche in Senato con un’interrogazione parlamentare del Movimento Cinque Stelle. Il piccolo, infatti, aveva riportato una forte carenza di vitamina B12. Carenza che può danneggiare i nervi e addirittura portare alla perdita di sensibilità nelle mani e nei piedi, debolezza muscolare, perdita dei riflessi, difficoltà di deambulazione, confusione e demenza. Si tratta dunque di una vitamina fondamentale che ricopre un ruolo fondamentale anche nella produzione dei globuli rossi e nella formazione del midollo osseo. I genitori, entrambi vegani, sono a processo.

Processo momentaneamente sospeso per i genitori vegani di Nuoro

I genitori vegani del piccolo, che seguivano un’alimentazione vegana, sono rinviati a giudizio per lesioni personali colpose. Come riportano i quotidiani sardi, a Nuoro si sarebbe dovuto aprire il processo, ma l’avvocata della coppia, Caterina Zoroddu ha chiesto ed ottenuto dal giudice monocratico che venissero ammessi all’istituto della messa alla prova. Quindi, il processo è sospeso mentre il giudice ha trasmesso le carte all’ufficio che si occupa di preparare i progetti nel campo dei lavori socialmente utili.

I danni causati al piccolo

I genitori vegani, secondo la procura, avevano provocato danni alla salute del loro figlio privandolo di sostanze nutritive necessarie per la crescita. Nel giorno del ricovero del piccolo sono state immediate le analisi ematologiche per capire se ci fosse qualche malattia o batterio. Poco dopo i genitori avevano dichiarato il loro regime vegano. Dichiarazioni che hanno portato alla risposta del forte stato di debolezza, di svogliatezza e del suo essere sottopeso: la denutrizione. Per questo ricoverato e tenuto sotto osservazione e nutrito nel modo corretto per fargli riprendere le forze quanto prima. Le condizioni del piccolo, fortunatamente, dopo poche ore dalle cure dei medici della Pediatria dell’Ospedale di Nuoro sarebbero migliorate.

 

 

 

 

 

 

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.