Blitz dei carabinieri a Marano, chiusa un’attività: scattano anche denunce e sequestri

Controlli dei carabinieri a Marano. I militari dell’Arma hanno sequestrato una falegnameria e denunciato il proprietario dell’attività per reati ambientali, tra cui l’immissione in atmosfera di polveri pericolose. La falegnameria era inoltre priva di certificazioni anti-incendio. Nell’ambito dei controlli sono stati identificati anche tre contrabbandieri, sequestrando circa duecento pacchetti di sigarette, per un peso complessivo di circa tre chili e mezzo.

Sul corso umberto i carabinieri di marano, impegnati in un servizio per il controllo del territorio con i rinforzi del reggimento campania, hanno denunciato 2 uomini per vendita di sigarette di contrabbando. Un 35enne ed un 46enne del posto, entrambi pregiudicati, sono stati trovati in possesso di 34 e 126 pacchetti di sigarette di varie marche privi del talloncino del monopolio di stato.
Sequestrati  in totale 3,2 chili di sigarette.
Nel corso del servizio è stato denunciato anche un 64enne dicalvizzano già noto alle forze dell’ordine che in un locale su via Poerio esercitava abusivamente l’attività di falegname, per altro senza che il locale fosse in regola con la normativa anti incendio e con le emissioni di polveri in atmosfera.