Blitz all’alba della polizia municiplae sul litorale di Ascea. Rimossi e sequestrati decine di ombrelloni e giochi lasciati in spiaggia. E’ una lotta senza fine quella contro “l’ombrellone selvaggio” che ogni estate si ripropone. E’ ormai cosa nota che piantare un ombrellone la sera per occupare il posto per il giorno seguente è vietato da quasi tutti i comuni costieri del Cilento eppure, nonostante i divieti, numerosi bagnati continuano con la cattiva abitudine.

“E come ogni anno, grazie all’azione dei vigili e degli operai del settore demanio, cominciamo con il sequestro degli ombrelloni, che i maleducati e incivili posizionano la sera o la mattina presto per accaparrarsi i primi posti” Ha scritto via social il sindaco Pietro D’angiolillo.

Tale attività risulta necessaria per arginare il fenomeno dell’accaparramento di una porzione di spiaggia da parte dei soliti maleducati che in questo modo cercano di prevaricare gli altri bagnanti che trovano soventemente gli stalli occupati senza che vi sia la presenza dei proprietari delle attrezzature.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.