Ormai ci sono pochi dubbi. L’esplosione avvenuta pochi giorni fa davanti al negozio di caldaie in Viale Colli Aminei è opera del racket. Fari puntati in particolare su un nuovo gruppo che avrebbe messo nel mirino il quartiere approfittando anche del ‘vuoto di potere’. Quello creatosi con le inchieste e i maxi blitz che nei mesi scorsi hanno inferto un duro colpo ai vecchi clan orbitanti nell’area (prima i Lo Russo poi i Cifrone e i Balzano). Il video dell’esplosione è stato pubblicato dal consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli. Attimi e sequenze scandite prima da una forte esplosi one che si sprigiona dall’esterno della saracinesca dell’esercizio commerciale, e che poi determina un violento rogo all’interno del magazzino. Una dimostrazione ulteriore che i sospetti sulla natura dolosa del raid erano purtroppo pili che fondati.

Come riportato da Il Mattino le indagini sono a tutto campo e condurrebbero ad un nuovo «cartello» criminale composto da bande che sulle estorsioni e sulla droga stanno puntando nella zona compresa tra Secondigliano, Miano, la Sanità e il Vomero-Arenella. Quadro inquietantissimo che conferma come le nuove leve criminali stiano cercando di conquistare fette di territorio partendo proprio dalla zona dei Colli Aminei.

SE VUOI RESTARE SEMPRE AGGIORNATO VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.