12.9 C
Napoli
giovedì, Gennaio 27, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Bombe e stese a San Giovanni, nel mirino il braccio destro del boss


E’ Sergio Grassia, conosciuto da tutti come ‘Sergiolino ra 46’, l’obiettivo principale delle batterie di sicari dei Mazzarella guidate dal superlatitante Salvatore Fido. Dopo la stesa di ieri pomeriggio nei pressi dell’abitazione di via Sorrento dove ha residenza (nel rione Villa) il braccio destro del boss Ciro Rinaldi ecco che un altro evento l’ha visto direttamente coinvolto: una bomba piazzata davanti l’ingresso della pizzeria gestita dai suoi nipoti. Il locale colpito si trova a San Giuseppe Vesuviano. Il boato, avvenuto alle quattro di questa mattina, ha svegliato tutti i residenti di piazza Garibaldi. Colpite anche alcune auto parcheggiate nell’adiacenza del locale.

Sull’episodio indagano i carabinieri della compagnia di Torre Annunziata e della stazione di San Giuseppe Vesuviano tra i primi ad arrivare sul posto insieme ai vigili del fuoco. Gli investigatori sperano di ricostruire quanto accaduto anche grazie all’ausilio di due telecamere presenti sulla strada. Vi è da dire che il locale già fu oggetto di un altro attentato Lo scorso 8 giugno: in quell’occasione contro la saracinesca della pizzeria furono esplosi 12 colpi. Da tempo tra i Rinaldi e i Mazzarella è in corso una guerra: per i Mazzarella particolarmente agguerrito sarebbe il gruppo di fuoco riconducibile a Maurizio Donadeo e al 35enne di San Giorgio a Cremano conosciuto da tutti come ‘Uomo nero’.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Donne rapinate ad Acerra e Pomigliano, arrestato grazie dalle telecamere

Donne rapinate ad Acerra e Pomigliano, arrestato incastrato dalle telecamere. Martedì gli agenti del Commissariato di Acerra eseguivano ad...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria