Bonus tende da sole da 30mila euro, si potrà ottenere anche senza Isee
Bonus tende da sole da 30mila euro, si potrà ottenere anche senza Isee

Fino al 31 dicembre del 2021 sarà possibile usufruire di una agevolazione fiscale inserita all’interno del cosiddetto Ecobonus che riguarda tende solari, schermature solari, tapparelle o altre coperture fisse interne o esterne. In particolare la misura prevede su una spesa ammissibile di massimo 60mila euro, fino al 50% di sconto. Si tratta di 30mila euro, quindi, il richiedente potrà recuperare la metà della cifra spesa.

Ci sono invece delle limitazioni e delle caratteristiche precise che devono avere i prodotti acquistati. Come spiega l’Enea con un vademecum, le schermature devono essere applicate in modo solidale con l’involucro edilizio e non liberamente. Montabili/smontabili dall’utente. A protezione di una superficie vetrata. Installate all’interno o all’esterno della superficie vetrata. Mobili o schermature “tecniche”

LA TIPOLOGIA DI TENDE

Le “chiusure oscuranti” possono essere in combinazione con vetrate o autonome (aggettanti). Nel caso di sola sostituzione di chiusure oscuranti, la nuova installazione deve possedere un valore della resistenza termica supplementare superiore a quella della precedente installazione affinché venga conseguito un risparmio energetico.

Per le “schermature solari” (ad esempio tende da sole, veneziane, tende a rullo, tende a bracci) sono ammessi gli orientamenti da EST a OVEST passando per SUD e sono pertanto esclusi NORD, NORD-EST e NORD-OVEST. Per le “chiusure oscuranti” (ad esempio persiane, avvolgibili, tapparelle) sono ammessi tutti gli orientamenti. Le schermature solari devono possedere un valore del fattore di trasmissione solare totale accoppiato al tipo di vetro della superficie vetrata protetta inferiore o uguale a 0,35 valutato con riferimento al vetro tipo C secondo la norma UNI EN 14501.

COME OTTENERE IL BONUS

Dal punto di vista fiscale, per ottenere questa agevolazione si possono tra diverse opzioni: detrazione IRPEF in 10 anni a rate oppure sconto diretto in fattura con cessione del credito d’imposta Per calcolare l’importo dell’agevolazione spettante bisogna invece considerare diversi fattori. La fornitura e la posa in opera di schermature solari e/o chiusure oscuranti tecniche; l’eventuale smontaggio e dismissione di analoghi sistemi preesistenti. La fornitura e messa in opera di meccanismi automatici di regolazione e controllo delle schermature; le prestazioni professionali (produzione della documentazione tecnica necessaria, direzione dei lavori etc.). Le opere provvisionali e accessorie.

I REQUISITI

Ad accedevi possono essere tutti i contribuenti che hanno alcuni requisiti. Coloro che effettuano le spese per la riqualificazione energetica e che possiedono un diritto reale sulle unità immobiliari costituenti l’edificio. Non è necessario presentare un modello Isee per avere diritto a questa agevolazione. Gli immobili sui quali è possibile effettuare lavori che poi potranno portare a sfruttare questa agevolazione sono tutti quegli edifici che, alla data d’inizio dei lavori, siano esistenti. Cioè accatastati o con richiesta di accatastamento in corso, e in regola con il pagamento di eventuali tributi.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.