Campania zona bianca
Campania zona bianca

Entro le metà di giugno la Campania potrebbe centrare il traguardo per passare in zona bianca, ossia in un’area di minime restrizioni che consenta di accompagnare con i migliori presupposti le stagione estiva e la ripresa del turismo. Se tutto va bene dunque, dopo aver subito in pieno la seconda e terza ondata epidemica, la regione si avvierebbe a un’estate più tranquilla in anticipo sulle previsioni di un’Italia tutta colorata di bianca.

I dati del bollettino di oggi

Consueto aggiornamento con il bollettino Covid della Regione Campania che comunica i dati presenti sul territorio. Oggi sono 634 i nuovi positivi a fronte di 14.637 tamponi effettuati.
Il tasso di positività è ancora in lieve calo, e si attesta al 4,33% rispetto al 4,58% di ieri. Cala anche la percentuale di sintomatici, 167 su 634 , e cioè il 26,34% (ieri erano il 33,11%). I decessi sono 19, in calo rispetto all’aggiornamento di ieri che ne riportava 30. I guariti di oggi sono 1.519.

Covid in Campania: il bollettino di oggi 19 maggio 2021
Positivi del giorno: 634 (*)
di cui
Asintomatici: 467 (*)
Sintomatici: 167 (*)
* Positivi, Sintomatici e Asintomatici si riferiscono ai tamponi molecolari

Campania zona bianca: la speranza

Dopo otto mesi di chiusure e limitazioni, la Campania torna a respirare e ‘intravede’ la zona bianca. Dallo scorso mese di ottobre, la regione ha attraversato seconda e terza ondata covid con numeri spaventosi. Tutt’ora, la Campania fa registrare parametri sopra la media rispetto alle altre regioni, ma la situazione sembra essere in netto miglioramento. Scendono drasticamente i nuovi casi, i ricoveri e il ricorso alle terapie intensive: indicatori di un’attenuazione del contagio. Resta alto il dato dei decessi giornalieri ma, come abbiamo imparato a conoscere, è l’ultimo parametro che dà segni di miglioramento.

Entro la metà di giugno la Campania, che dopo la Lombardia è la regione che ha visto più contagi, potrebbe passare in zona bianca. Una buona notizia in vista dell’estate su cui Napoli e la Campania puntano tutto. Il turismo di provenienza estera rappresenta un ‘target’ irrinunciabile per la regione.

A migliorare ulteriormente il quadro generale è l’indiscrezione lanciata dal quotidiano Il Mattino sui recenti errori della conta dei contagiati. Il numero degli attualmente positivi è in realtà molto più basso rispetto a quanto riporta il cruscotto ufficiale diffuso dalla Protezione civile nazionale a causa di un ritardo nella cancellazione di circa 56 mila persone guarite e negativizzate a Sars-Cov-2, che è in corso di correzione.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.