Arbitro 20enne di Torre del Greco massacrato di botte, aveva già denunciato gli aggressori

È stato picchiato a sangue all’interno dello spogliatoio dopo la gara disputata a Cardito. Questo quanto accaduto ad un arbitro 20enne di Torre del Greco, il quale ha condiviso le immagini sui social mostrando la sua indignazione. A lanciare la notizia è invece TvCity.it, che ricostruisce la dinamica dell’episodio.

Stando a quanto appreso gli aggressori non sarebbero i giocatori delle squadre che sono scese in campo a Cardito, né tanto meno personaggi vicini alle società. Il  20enne, difatti, sarebbe stato massacrato di botte già qualche settimana prima a Grumo Nevano ed avrebbe successivamente denunciato gli autori della violenza. Adesso, dopo il colpo al volto, gli avrebbero detto «Così impari a denunciare».