Caserta scende in piazza per Federica, la 16enne lotta tra la vita e la morte: “Tutta colpa delle buche”

Alzano la voce gli amici di Federica, la 16enne che lotta tra la vita e la morte dopo un grave incidente stradale pare causato da una buca stradale. Stamattina sono scesi in piazza per denunciare il degrado delle strade.  “Ragazzi chiedo una mano a tutti per far vedere quanto siamo forti tutti uniti! – ha scritto il rappresentante d’istituto del liceo Diaz Filippo Maturi su Facebook nel lanciare l’evento – Chiedo l’assenza di simboli di movimenti, partiti, collettivi e tutto ciò che ha a che fare con la politica”solo striscioni di solidarietà e coraggio per la loro compagna Federica, caduta dallo scooter. Federica, studentessa del Liceo Scientifico di Caserta, è in prognosi riservata.

 

Gli studenti del Diaz hanno organizzato un corteo/protesta per la disastrosa situazione del manto stradale della nostra città, preoccupati per la propria e altrui integrità fisica, soprattutto per chi percorre il tratto con un motoveicolo. Con lo slogan #casertanonsibuca, sono scesi in piazza stamattina partendo dal Liceo Diaz intorno alle ore 9,00, chiedendo la partecipazione di tutti i casertani per “scuotere questa amministrazione distratta”, per sentirsi responsabili in prima persona ed essere quel mattone che insieme ad altri può favorire la costruzione di un edificio collettivo a vantaggio di tutti.