comunioni rissa chiesa napoli
Foto di archivio

Stamattina è avvenuta una lite in chiesa durante le comunioni, sedata dall’arrivo dei carabinieri. Nella parrocchia del Carmine di Castellammare scoppiava una rissa tra genitori separati proprio durante lo svolgimento della messa. Secondo il Mattino il papà di un bimbo, che stava per ricevere il sacramento, vedeva arrivare l’ex moglie con il nuovo compagno. Stavano per sedersi tutti assieme quando è scoppiata la rissa tra gli uomini.

LA RIPRESA DELLE COMUNIONI DOPO LA RISSA

Botte e minacce spaventavano i presenti, infatti, solo con l’arrivo dei carabinieri tornava la calma. I protagonisti della rissa sono stati accolti in sagrestia dal parroco don Luigi che ha provato a rasserenare gli animi. La messa delle 10 e mezza prevista per le comunioni è stata così a lungo interrotta.  Solo in tarda mattinata è terminata.

LE REGOLE PER LA RIPRESA DELLE CERIMONIE

Nuove indicazioni per le feste relative a matrimoni, battesimi, cresime e comunioni. Sia che la cerimonia si svolga in area bianca, sia – dal 15 giugno – che si celebri in zona gialla, i partecipanti dovranno avere il green pass. Si tratta di certificato di vaccinazione, di avvenuta guarigione o un tampone con esito negativo effettuato nelle 48 ore precedenti la partecipazione all’evento previsto dal decreto del 18 maggio. La precisazione è arrivata in una nota della Conferenza delle Regioni e del ministero della Salute dopo che fonti degli enti locali avevano sostenuto che non fosse necessario.

“Le feste conseguenti alle cerimonie civili o religiose, anche al chiuso – scrivono Regioni e ministero – devono svolgersi nel rispetto di protocolli e linee guida” previsti dal decreto legge 33 del 2020 e “con la prescrizione che i partecipanti siano muniti di una delle certificazioni verdi di cui all’articolo 9” del decreto del 18 maggio “anche in zona bianca”

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.