spaccio carabinieri napoli droga
Foto di archivio

Controlli a tappeto dei Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli nei quartieri Vomero, San Carlo Arena e Chiaiano, recentemente teatro di fatti di sangue. I militari della Compagnia Vomero identificavano 36 persone, oltre la metà erano pregiudicati, e passato al setaccio 24 veicoli. Due le persone arrestate in flagranza. Il primo è Vincenzo Esposito, 26enne di Capodichino. Trovavano in strada con 10 grammi di hashish già ripartiti in dosi. Nella sua abitazione altri 8 involucri della stessa sostanza, 20 grammi, e un coltellino con lama di 6 cm. Dovrà rispondere di detenzione di droga a fini di spaccio.

Giovanni Di Somma, invece, 52enne di Secondigliano, sorpreso a cedere una stecchetta di hashish ad un 24enne poi segnalato alla Prefettura. I militari proseguivano con le perquisizioni e rinvenuto 7 involucri al cui interno c’era ancora hashish e 80 euro in contante ritenuto provento illecito. Entrambi gli arrestati sono stati sottoposti ai domiciliari e sono in attesa di giudizio.

ARRESTI DOPO I CONTROLLI

Sconterà 4 anni e 5 giorni di reclusione Ivan Piccirillo 48enne di Napoli, arrestato in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Corte di Appello di Napoli. E’ ora nel penitenziario di Poggioreale.

Tre i parcheggiatori abusivi denunciati. Un 38enne algerino, invece, è stato denunciato per ricettazione perché controllato a bordo di una bici elettrica oggetto di un recente furto. Non sono mancati i controlli alle attività commerciali, eseguiti con la collaborazione dell’Asl Veterinaria. 5 le pescherie sanzionate, tutte per non aver garantito la corretta tracciabilità dei prodotti in vendita: 127 i chili di molluschi sequestrati. I controlli continueranno anche nei prossimi giorni.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.