Covid, un’altra vittima a Giugliano: è la quinta. I positivi attuali sono 24

Torna l'incubo Covid a Giugliano, due nuovi casi
Covid, un'altra vittima a Giugliano: è la quinta. I positivi attuali sono 24

Giugliano piange un’altra vittima da coronavirus. Si è spento nelle scorse ore al Cotugno Antonio, 45enne residente nella terza città della Campania. Come riportato in anteprima da TeleClubItalia, il 45enne era ricoverato al Cotugno insieme alla moglie, anche lei positiva al Covid. Lascia due figli. L’Asl Napoli 2 nord sta eseguendo accertamenti per risalire al link di contagio. L’ultimo bollettino medico dello scorso 24 luglio diramato dalla Protezione Civile di Giugliano riporta questi numeri:

81 positivi segnalati dall’asl

4 decessi (5 con quello di oggi)

53 guariti

24 attualmente positivi

Il prossimo bollettino verrà diramato venerdì 31 luglio.

Covid, un morto a Napoli: è il primo decesso dopo aumento dei casi

Il Covid a Napoli miete una nuova vittima. Si tratta di un uomo di 85 anni affetto da numerose patologie e ricoverato per il virus: l’anziano – scrive Repubblica Napoli – è morto questa notte all’ospedale Cotugno.

Nel pomeriggio scomparirà, dunque, lo zero, nel bollettino quotidiano dell’Unità di Crisi della Regione Campania, l’ultima volta era accaduta 12 giorni.

Il bilancio delle vittime dall’inizio della pandemia sale dunque a 435, mentre c’è un incremento dei guariti, che salgono a 4.132, per altri 4 pazienti dichiarati ristabilito nelle ultime 24 ore.

Sul piano clinico c’è da registrare una riduzione dei pazienti in terapia intensiva e un aumento degli isolamenti fiduciari. Nel frattempo, è stato confermato lo stato di emergenza nazionale fino al 15 ottobre.

La situazione in Campania

Un dato che deve far riflettere se lo si associa anche al numero dei contagi, in grande crescita questa settimana. Dopo i 29 casi di martedì, nella giornata di ieri sono stati 19 i positivi al Covid. A Napoli positiva una famiglia brasiliana (4 casi). Un positivo è a Frattamaggiore, un altro a Caserta. Numeri allarmanti, infine, in costiera sorrentina e Cilento.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.