Di Maio tenta la pace con De Luca e tranquillizza: “Nessun lockdown nazionale”

di maio de luca lockdown

Di Maio tenta la pace con De Luca e tranquillizza: “Nessun lockdown nazionale”.  “Quando usciremo da questa pandemia credo che dovremo rivedere alcuni equilibri di poteri tra Regioni e Stato centrale”. Lo dichiara il ministro degli Esteri Luigi Di Maio a L”Aria che tira, su La7, rispondendo a una domanda sulla riforma del Titolo V.

DI MAIO E DE LUCA

“Campania zona rossa? Non è una questione personale tra me e De Luca, nell’ultima settimana la Campania è stata protagonista di scene sconvolgenti negli ospedali. Noi applichiamo un metodo a livello nazionale, possono cambiare colore in base ai parametri che ci arrivano dalle regioni. In questo momento l’unica cosa che mi interessa è tutelare la salute dei cittadini” ha detto il ministro degli Esteri.

“Siamo pronti a inviare militari e protezione civile per sostenere gli ospedali, spero la regione li accetti perché è la nostra gente che è a rischio – ha proseguito Di Maio –  Non si tratta di militarizzare la regione, ma di usare nostre eccellenze. Voglio inviare un messaggio di pace a De Luca: lavoriamo insieme. La spettacolarizzazione della politica lasciamola nei tempi di pace, lì possiamo permettercela”.

IL VACCINO

“Io vedo una una luce alla fine del tunnel, con il vaccino entreremo in nuova normalità. Entro dicembre-gennaio arriveranno le prime dosi. Abbiamo sottoscritto dei contratti a livello internazionale e le tempistiche non mi risulta siano cambiate” per l’Italia. Io no vax? “Non lo sono mai stato, vaccinerei mio figlio”. “Stiamo combattendo contro il lockdown nazionale” “Ho sentito ieri la conferenza del Cts e hanno detto che la curva dei contagi sta rallentando ora questa considerazione va presa con prudenza, ma se la curva sta rallentando non si vede la ragione di un lockdown nazionale”. Quella delle aree e dei parametri “l’abbiamo fatta difficile perché stiamo combattendo contro il lockdown nazionale” ha detto Di Maio.

“Speranza è una persona autonoma, che prende le sue decisioni senza ricevere pressioni. Peraltro è una persona che stimo nel modo in cui sta gestendo questa pandemia” ha così risposto Di Maio alla domanda se sia stato lui a sollecitare l’invio degli ispettori del ministero in Campania.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO SULL’EMERGENZA CORONAVIRUS, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK