Abusi su una ragazzina, don Michele finisce in carcere: decisivi messaggi e audio

Nell’ambito di un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli Nord, appartenenti al Commissariato della Polizia di Stato di Aversa (Ce) hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione della custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP del Tribunale di Napoli Nord, nei confronti dell’ex sacerdote di una parrocchia di Trentola Ducenta per abusi in danno di minore.

Le attività investigative – iniziate a seguito di comunicazione pervenuta dalla Diocesi di Aversa e svolte attraverso l’ausilio di testimonianze, messaggi e registrazioni audio -hanno consentito di raccogliere un grave quadro indiziario, confermato dalla vittima in sede di incidente probatorio, nei confronti dell’indagato ritenuto responsabile di abusi nei confronti della minore che, all’epoca del fatti, partecipava assiduamente alle attività della parrocchia.