Prende una pillola per dimagrire e muore a 21 anni: “All’interno sostanze chimiche degli esplosivi”

Eloise Parry aveva 21 anni. È morta dopo aver ingerito delle pillole dimagranti. La giovane di Shrewsbury, in Gran Bretagna, è morta nel 2015 ma solo ora emergono dettagli su cosa contenesse la pillola e su cosa abbia portato ad ucciderla. All’interno sono state rinvenute sostanze chimiche utilizzate negli esplosivi della Prima Guerra Mondiale. A sostenerlo è il tribunale britannico nel quale è in corso il processo. Eloise Parry, a cui era stata diagnosticata la bulimia, era «diventata psicologicamente dipendente dalla sostanza chimica».

Bernard Rebelo, 32 anni, di Gosport, nell’Hampshire, è sotto processo per omicidio colposo, accusato di aver acquistato la sostanza, il DNP, da una fabbrica chimica in Cina e di averla venduta in compresse a persone di tutto il mondo, tra cui la studentessa Eloise Parry.La sostanza, una polvere gialla, è stata spesso pubblicizzata come un prodotto dimagrante, ma gli effetti collaterali noti includono insufficienza multipla a livello di organi, coma e arresto cardiaco. Durante la Prima Guerra Mondiale era stato usato come materiale di base per la produzione di munizioni.

I pubblici ministeri hanno affermato che Rebelo ha acquistato la sostanza da una fabbrica chimica in Cina dal 2013 e lo ha venduto tramite i suoi due siti web, che da allora sono stati rimossi.