Emergenza Coronavirus, libera anche Teresa Gionta: è la sorella del boss Valentino

Ha lasciato il carcere Carmela Gionta, sorella del boss Valentino: la donna è ai domiciliari. Anche per lei come per Giuseppe Carpentieri, genero del boss, ferito in un agguato, si sono aperte le porte del carcere per l’emergenza Coronavirus.

La donna, madre di Aldo Agretti, latitante arrestato nel 2016, era stata fermata e successivamente arrestata il 27 luglio del 2015 con l’accusa di usura ed estorsione aggravate dal metodo mafioso.Nel 2017 era stata condannata in primo grado a 6 anni e 3 mesi di reclusione per usura e estorsione aggravata. Da qualche settimana ha lasciato il carcere di Vigevano, dov’era detenuta, ed è tornata anche lei a Torre Annunziata.