superlega Liverpool

Giocatori del Liverpool in rivolta contro la Superlega. “Non ci piace e non vogliamo che si faccia. Questa è la nostra posizione collettiva. Il nostro impegno nei confronti di questo club e dei suoi tifosi è assoluto e incondizionato. You’ll Never Walk Alone”. Questo il messaggio condiviso sui social da tutti i giocatori Reds, lo spogliatoio del Liverpool manda un chiaro segnale.

Chelsea, Manchester City, Manchester United e Arsenal, ma anche Liverpool e Tottenham, sarebbero pronte a fare a lasciare la Superlega. Convocata una riunione urgente per stasera alle 23:30.

I vertici del City avrebbero già inviato una lettera alle altre società per annunciare l’uscita. Le forti proteste dei tifosi del Chelsea, che da ore sono radunati fuori da Stamford Bridge, avrebbero convinto Roman Abramovich a fare un passo indietro. Squadra londinese che sarebbe stata seguita a ruota anche da Manchester United e Arsenal. Si attendono conferme ufficiali, ma intanto Ed Woodward si è dimesso dalla carica di vice presidente esecutivo dello United.

Il primo ministro britannico Boris Johnson ha twittato in merito alla notizia di Chelsea e Manchester City: “Se è confermato che hanno deciso di lasciare la Superlega, è la decisione giusta”.

SECONDO I MEDIA INGLESE 4 SQUADRE PRONTE A LASCIARE LA SUPERLEGA

Secondo i media inglesi, Chelsea, City, United e Arsenal starebbero preparando in queste ore i documenti necessari per abbandonare. Le polemiche, la rabbia dei tifosi, ma in particolare le minacce dell’Uefa avrebbero convinto i club a desistere. Il rischio, però, è quello di dover pagare delle laute penali. I tifosi blues stanno protestando davanti a Stamford Bridge. Cori e proteste dei supporter che hanno anche bloccato il pullman del Chelsea.

Il Manchester City avrebbe formalizzato la sua uscita dalla Superlega. Il Chelsea si appresterebbe a farlo. L’anticipazione arriva dalla Bbc citando fonti delle due
società inglesi. Il progetto avrebbe così due pezzi su 12, colpito pesantemente dalla protesta scatenatasi nel Regno Unito da parte dei tifosi, della stampa e di molti addetti ai lavori. Protesta sostenuta decisamente del governo del Premier Boris Johnson.

L’adesione del Barcellona al progetto della Superlega è condizionata all’approvazione dei soci, che saranno chiamati ad esprimersi al riguardo. Lo stabilisce, secondo quanto riferisce l’emittente TV3.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.