Camorra Giugliano, colpo ai Mallardo: arrestato esponente di spicco del clan

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Giugliano in Campania hanno arrestato Marino Sessa, un 46enne del luogo già noto alle Forze dell’Ordine e ritenuto affiliato al clan “Mallardo” operante a Giugliano e zone limitrofe.
Raggiunto da un Ordine di Carcerazione emesso dalla Procura Generale di Napoli, dovrà espiare la pena residua di 3 anni, 10 mesi e 27 giorni di reclusione per associazione di tipo mafioso accertata a Giugliano dal 2008 al 2011, per la quale era stato condannato alla pena complessiva di 6 anni. L’arrestato è stato tradotto nel Centro Penitenziario di Secondigliano.

Marino Sessa il 10 ottobre 2015 fu condannato a 9 anni e 2 mesi, era latitante dal 6 giugno del 2012 dopo essere sfuggito alla cattura nel corso dell’operazione “Lilium”. Sessa è stato scarcerato nel novembre 2015 dai giudici per decorrenza dei termini di custodia cautelare. Stesso provvedimento anche a carico di Giuliano Amicone e Michele di Nardo, che però restarono in carcere poichè coinvolti in altri processi. I tre imputati nel processo contro la cupola del clan Mallardo di Giugliano ebbero in primo grado una condanna inferiore a 10 anni.