Agenti travolti a Napoli

Si chiamano Giovanni Vivenzio e Stefano Cascone, residenti a Giugliano e Soccavo, i due agenti che lottano tra la vita e la morte dopo il tragico schianto avvenuto ieri pomeriggio in via Giordano Bruno, nel Quartiere Chiaia. Uno è in codice rosso al Cardarelli dopo che ha battuto la testa mentre l’altro è all’ospedale del Mare, per fortuna non in pericolo di vita.

La dinamica dell’incidente è stata accertata. Pare che i due stessero inseguendo forse uno scooter fuggito a un posto di blocco. Sul posto  gli agenti della Polizia di Stato, ai quali poco dopo si sono aggiunti anche gli uomini della Polizia Municipale di Napoli del reparto Infortunistica Stradale, guidati dal comandante Antonio Muriano.

I due poliziotti sono stati condotti in ospedale. Sono gravissime le condizioni di uno degli agenti, un sovrintendente in servizio presso il commissariato San Ferdinando. Poliziotto esperto, da anni lavorava nell’aliquota dei Falchi. Ha riportato un grave trauma cranico e probabilmente verrà sottoposto ad un delicato intervento chirurgico all’ospedale Cardarelli. Meno gravi, ma pur sempre molto serie, le condizioni del suo collega.

Pubblicità