Orrore in Honduras, 49enne italiano linciato e ucciso da 600 persone armate
Orrore in Honduras, 49enne italiano linciato e ucciso da 600 persone armate

In Honduras un branco di circa 600 persone ha linciato un uomo italiano. Giorgio Scanu, 49 anni, si è visto assalire dalla gente del villaggio di Santa Ana de Yusguare, circa 80 km a sud di Tegucigalpa. L’uomo è accusato di aver ucciso il proprio vicino di casa. La folla inferocita, stando alla versione della polizia locale, ha anche dato fuoco alla casa e all’auto dell’uomo. Le cruente immagini del linciaggio diffuse dal quotidiano honduregno LaPrensa.

«Una folla inferocita di circa 600 persone, molte delle quali armate» di bastoni, machete e pietre è entrata nella casa dell’italiano «con l’evidente intenzione di ucciderlo», e l’intervento della polizia locale «non ha potuto impedirlo», precisa una dichiarazione delle forze dell’ordine honduregne.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.