Incidente a Sala Consilina, il bilancio è drammatico: 23enne morto e 3 feriti

sala consilina

E’ di un morto e tre feriti gravi il bilancio di un incidente stradale accaduto intorno alle 6.30 a Sala Consilina (Salerno). A perdere la vita un giovane di 23 anni di Buonabitacolo (Salerno) che era alla guida di un’auto scontratasi con un furgone. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri e dalla polizia stradale, il 23enne, nell’affrontare una curva, ha perso il controllo dell’auto, una Peugeot, impattando violentemente contro il furgone. Il giovane è morto sul colpo, mentre sono rimaste ferite due ragazze che viaggiavano con lui e l’autista del furgone.

Inferno di lamiere a Sala Consilina

Per estrarre il corpo della vittima dalle lamiere dell’auto sono intervenuti i caschi rossi di Sala Consilina. I tre feriti sono stati trasportati dai sanitari del 118 all’ospedale di Polla. (ANSA).

Asfalto killer

Pochi giorni in un altro incidente stradale ha perso la vita Alfredo Di Maio. Il 26enne è deceduto nello scontro avvenuto sulla Variante 7 bis, altezza Marigliano. Alfredo di Maio stava andando a lavoro quando, per cause in corso di accertamento, l’auto su cui viaggiava si è scontrata contro un altro. Nonostante il tempestivo intervento dei soccorsi per il giovane ingegnere, Alfredo Di Maio, non c’è stato nulla da fare. Le indagini sono affidate ai carabinieri che stanno ricostruendo la dinamica dei fatti: al momento non risultano coinvolte altre vetture.

Pochi giorni prima a Villa Literno è morto il 22enne Francesco Fontana. Sembrerebbe che il giovane stava percorrendo in discesa il ponte quando si è scontrato con la sua moto contro un’auto. L’impatto è stato violento, Francesco e la moto sono volati giù dal ponte. Inutili i soccorsi per il giovane centauro.

Pochi giorni prima sempre la comunità di Villa Literno è stata colpita dal dolore della morte di Salvatore Carmellino, deceduto a seguito di un incidente avvenuto a Pinetamare.

Nella giornata di domenica, invece, a San Tammaro, nel Casertano in sella alla sua Harley Davidson è deceduto Roberto Cimino, professore d’arte di 37 anni. Uno scontro fatale che non gli ha lasciato scampo. Roberto, per motivi in corso di accertamento, ha perso il controllo del veicolo finendo la sua corsa contro il guardarail.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.