Due morti e 3 feriti a Napoli: chi sono le vittime del terribile incidente tra via Vespucci e via Marina
Due morti e 3 feriti a Napoli: chi sono le vittime del terribile incidente tra via Vespucci e via Marina

Una terribile tragedia quella che si è consumata a Napoli, dove un motociclista ha perso la vita, causando anche la morte di un pedone e ferendo tre persone. A riportare la notizia è Il MattinoL’incidente è avvenuto ieri sera in via Amerigo Vespucci, nei pressi dell’incrocio con corso Garibaldi all’altezza della fermata del bus.

Dopo l’impatto tra moto e pedoni, il veicolo ha travolto anche un 65enne napoletano ed un uomo di 63 anni che si trovavano vicino alla fermata dell’autobus. Per fortuna, queste, hanno riportato solo lievi condizioni senza necessitare del ricovero ospedaliero. Sul luogo interessato è giunta la Polizia Municipale della sezione Infortunistica Stradale di Napoli.

La dinamica

Stando ad una prima ricostruzione, sul pavimento stradale non ci sarebbero segni di frenate o tracce di rallentamenti. Pare dunque che il conducente del mezzo abbia tentato di evitare i pedoni, senza però riuscirci. Nelle prossime ore si saprà di più con l’acquisizioni di eventuali immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza presenti nella zona. Entrambe le salme si trovano al Policlinico Federiciano di Napoli.

Chi sono le vittime dell’incidente tra via Marina e via Vespucci

Un 28enne napoletano, a bordo di una moto Ktm, ha travolto un 33enne, di origini inglesi ma residente in provincia di Napoli che stava attraversando la strada insieme ad una ragazza sua coetanea che è stata ferita gravemente e ora è in prognosi riservata, ricoverata all’Ospedale del Mare. La compagna 33enne di origini pugliesi è invece ricoverata in codice rosso all’Ospedale del Mare. Le sue condizioni sono gravi, ora è  intubata. Si trova attualmente in rianimazione. Ha una instabilità emodinamica e ha subito un intervento di decompressione cranica e splenectomia

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.