Una violenta tromba d’aria ha colpito ieri pomeriggio verso sera un’ampia zona a sud della città di Novara, della Bassa Novarese e dell’Ovest Ticino, ma anche il Vercellese, territorio per il quale il presidente della Regione Piemonte ha già attivato le procedure per la richiesta dello stato di emergenza. Nel Vercellese pali divelti, alberi abbattuti dalle raffiche di vento e tetti scoperchiati ad Asigliano, Trino, Pezzana, Desana e Caresana. A Vercelli il più colpito è stato il rione Cappuccini.

METEO IN CAMPANIA, TRE GIORNI DI ONDATE DI CALDO

Lunedì la Protezione Civile della Regione Campania ha emanato un avviso di criticità per rischio meteo da “ondata di calore”. A partire dalle 8 di mercoledì e fino alle 20 di venerdì 9 luglio nei comuni del territorio regionale classificati a rischio moderato ed elevato. Temperature al di sopra dei valori medi stagionali di 7-8 gradi, soprattutto nella giornata di giovedì e un tasso di umidità. Soprattutto nelle ore serali e notturne sul settore costiero potrà superare anche il 60-70% in condizioni di scarsa ventilazione.

ONDATE DI CALORE, I SINDACI DOVRANNO SALVAGUARDARE LE FASCE DEBOLI

La Sala Operativa regionale, in considerazione dell’avviso emesso dal Centro Funzionale della protezione civile, invita i sindaci di tutti i Comuni e gli enti competenti a porre in essere le procedure di propria pertinenza relative alla vigilanza per le fasce fragili della popolazione. Si raccomanda di non esporsi al sole o praticare attività sportive nelle ore più calde. Particolare attenzione devono prestare i cardiopatici, gli anziani, i bambini e i soggetti a rischio.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.